“Educare la mente senza educare il cuore non è affatto educare”, Aristotele

L'#AssociazioneMeravigliosamente, che da anni lavora con i bambini e le loro famiglie, intende proporre percorsi di crescita, nei quali, oltre ad occuparsi di aspetti educativi e didattici, attraverso operatori preparati e competenti, offre contesti di supporto, relazioni basate sull'ascolto e sull'empatia.
Dopo l'esperienza di quasi un anno di lavoro e formazione, l'#AssociazioneMeravigliosamente propone per i bambini dai 3 ai 5 anni un PERCORSO LUDICO-SPORTIVO, ispirato al modello dell'Asilo del Bosco. Tale progetto andrà ad aggiungersi alle altre attività che l'Associazione propone, forte della volontà di occuparsi del soggetto e del suo benessere, nella fase più delicata del suo sviluppo. 
I bambini “imparano facendo” attraverso diverse esperienze che stimolano la curiosità, l’immaginazione, l’autonomia e la creatività.

La nostra "Casa degli Angeli" funge da campo base per rifocillarsi, per permettere ai bambini di vestirsi (pantaloni antipioggia, salopette, calzini termici, galosce, guanti e sciarpa) per poter svolgere le attività all'aperto e per ripararsi in particolari condizioni.

Il nostro progetto si basa su alcuni principi fondamentali:

* Lo spazio esterno come ambiente nel quale si svolgono i laboratori. La natura è pensata come uno strumento che educa al “fare insieme”, condividendo le paure e le incertezze ma anche la forza e la grinta del gruppo. 

* Scoprire il movimento e lo spazio, con la propria fisicità. Aiutando lo sviluppo del bambino con sport che offrano sia un’educazione alle regole di squadra, sia all’indipendenza nella gestione del proprio corpo. 

*  La relazione con gli animali pensati come compagni di gioco e come creature delle quali prendersi cura; lavorando sulla responsabilità, sulla relazione accogliente e sulla fiducia. 

* L’esperienza diretta come principale metodologia di apprendimento, al fine di favorire nel bambino la consapevolezza delle proprie potenzialità e capacità, acquisendo il vissuto di armonia ed equilibrio verso sé stesso e il resto degli esseri viventi. 

* Non prevediamo una programmazione didattica, ma un'attività esperienziale.

* Curiamo la relazione con i bambini, cercando di fornire loro un esempio di ascolto empatico, accoglienza incondizionata e rispetto reciproco. Lavoriamo sulle emozioni del singolo, affinché ognuno riesca a riconoscerle e si senta poi libero di esprimerle.